Coltivare la conoscenza per crescere insieme

 

La Consulta della cultura è un organismo permanente, consultivo, di partecipazione e confronto tra l’Amministrazione Comunale ed il mondo della cultura cittadina ed ha per scopo il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • favorire il riconoscimento e la diffusione del valore sociale della cultura, come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione, per tutte le fasce d’età e in particolare di quelle giovanili, dei diversamente abili, della terza età e delle fasce marginali di popolazione, per agevolarne l’integrazione sociale e l'inclusione;
  • promuovere attività e strategie per la valorizzazione del patrimonio artistico, ambientale, delle iniziative letterarie , scientifiche, teatrali, musicali, e in generale artistiche del territorio comunale;
  • favorire la promozione di attività e manifestazioni che attraverso la cultura incentivano la cooperazione internazionale e l'integrazione di culture ed identità diverse;
  • raccogliere le istanze provenienti dalle varie realtà culturali del territorio;
  • favorire e coordinare la programmazione culturale sul territorio, proponendo iniziative atte ad incrementare ogni forma di conoscenza e diffusione, con particolare riguardo a quella giovanile e scolastica;
  • formulare proposte ritenute utili al raggiungimento degli obiettivi istituzionali dell'Ente;
  • formulare proposte nel merito delle proprie finalità che potranno essere inserite nel Documento Unico di Programmazione (DUP) del bilancio preventivo dell’Amministrazione Comunale;
  • favorire il rapporto tra enti di promozione culturale, associazioni e mondo della scuola.

Sono componenti della consulta:

  • Un Coordinatore di nomina sindacale.
  • Il dirigente, o suo delegato, della Biblioteca Comunale, con funzione di sostituzione del Coordinatore in sua assenza.
  • Un rappresentante per ognuno degli enti, associazioni, soggetti pubblici e privati attivi ed operanti nell’ambito culturale iscritti all’Albo di cui art. 2 alla sezione “Culturale” di cui art. 3 , che dichiarino di condividere funzione e compiti della Consulta e ne rispettino le modalità operative.
  • È possibile, su invito o su richiesta, la partecipazione temporanea di altri uffici dell’Amministrazione comunale o altri elementi funzionali alla tematica in discussione.

Il Coordinatore convoca almeno una volta a trimestre la Consulta o ogni qualvolta venga richiesta da almeno la metà dei componenti.

 

Coordinatore: Ivan Losio

Dirigente Area Servizi Culturali, o suo delegato: Grazia Nicola

Un rappresentante per le seguenti Associazioni iscritte all’Albo, sezione “Culturale”:

  • Associazione Musica Insieme;
  • Associazione Terzo Suono Aps;
  • Banda Cittadina S. Alberto;
  • Compagnia Filodrammatica "Carlo Bertolazzi";
  • Fondazione Asilo Infantile;
  • Motori In Rivolta;
  • Università Del Ben-Essere Aps;
  • Ortofficine Creative;
  • Corale Polifonica;
  • Ildebranda;
  • Auser.

 

Per metterti in contatto con la Consulta della cultura puoi utilizzare il seguente modulo di contatto compilato in tutte le sue parti.